Rimedi per le emorroidi, uno schema di dieta per contrastarle

rimedi naturali

Le emorroidi sono delle fastidiose e dolorose dilatazioni delle vene dell’ano e del retto: declinabili in “interne” o “esterne” a seconda che riguardino il plesso emorroidario superiore e medio, o inferiore, si tratta di un disturbo piuttosto frequente, che va a interessare soprattutto gli uomini in età matura.

Come ben noto, le emorroidi possono essere conseguenza di fattori di natura costituzionale (si pensi alla riduzione dell’elasticità delle pareti venose, o a problemi circolatori) e ambientali (come un’alimentazione disordinata e eccessiva, lavori particolarmente pesanti, e così via).

Tra i suoi sintomi principali, oltre al dolore, anche il prurito, gli eczemi e il sanguinamento durante l’evacuazione.Per i motivi di cui sopra, uno degli emorroidi rimedi più diffusi e apprezzati consiste nell’introduzione di una dieta sana.

Ma per quali motivi?

Iniziamo con il ricordare che gli sforzi compiuti per poter eliminare le feci dure, secche e di dimensioni modeste, aumentano la pressione intraddominale e l’afflusso di sangue nei vasi anali, favorendone dunque la rottura. Si pensi altresì che lo sfintere anale, che di norma non è abituato a espellere feci voluminose, va progressivamente incontro a un graduale restringimenti che impedisce l’adeguata circolazione sanguigna della zona.
Per questo motivo è consigliabile procedere all’assunzione di una dieta che sia priva di cibi irritanti e di bevande alcoliche, oltre che ricca di liquidi e di fibre vegetali. I residui non digeribili degli alimenti contribuiscono infatti ad assorbire dell’acqua, distendendo le pareti del colon e impedendo la loro contrazione nervosa.

Per questa capacità di legare acqua, sono gli alimenti vegetali a dover essere introdotto all’interno di una dieta che punti a costituire emorroidi rimedi, ammorbidendo infatti il contenuto fecale e facilitando l’evacuazione e la riduzione del dolore. Chi ha sofferto di emorroidi sa bene quanto possa essere dolorosa l’evacuazione e, pertanto, quante difficoltà e timori nell’effettuare tale azione possano esservi, ogni giorno.

Attenzione tuttavia a non eccedere: una dieta troppo ricca di fibre vegetali può infatti causare un aggravamento della stitichezza, mentre in altri può causare attacchi di diarrea. Oltre alla stitichezza, una situazione di diarrea con episodi ripetuti tende a peggiorare le emorroidi, irritando chimicamente l’ano e provocandone l’infiammazione.

Da abolire alimenti come alcol e spezie, caffè, tè, cioccolato, cacao, bibite gassate, cibi troppo salati, aceto, limone, grassi animali, fritture, intingoli, frutti di mare, crostacei, aglio, cipolla, melanzane, ravanelli, tartufi e… tutto quello che vi “sconsiglierà” il vostro medico di fiducia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *