Perchè ricordiamo episodi che non sono mai accaduti?

Può essere capitato a tutti: un misterioso ricordo che forse non riusciamo ad associare con precisione alla nostra personale cronologia, ma che siamo fermamente convinti di avere vissuto. Insomma, un ricordo di un evento che in realtà non è mai accaduto. Ma è davvero possibile che la nostra mente possa generare dei ricordi su avvenimenti che non ci hanno mai visto come protagonisti?

Secondo un recente studio condotto da un team di ricercatori dell’Università di Warwick la risposta è certamente positiva: molte persone, e forse anche alcuni dei nostri lettori, potrebbero ricordare degli eventi che in verità non sono mai avvenuti. Per dimostrar ciò, i ricercatori hanno compiuto un semplice ma efficace esperimento, a margine del quale è stato dimostrato che se ci viene raccontato un evento fittizio che riguarda la nostra vita, e proviamo a immaginarlo in maniera ripetuta, possiamo in alcuni casi arrivare a ritenere che tale evento sia accaduto realmente, “aggiungendo” alcuni dettagli al canovaccio indotto.

Per arrivare a tale conclusione, gli esperti hanno coinvolto nel proprio progetto un campione di più di 400 partecipanti, ai quali sono stati raccontati dei falsi avvenimenti teoricamente avvenuti durante la loro vita ma, nella verità, mai occorsi. Successivamente, ai partecipanti è stato domandato di ricordare questi eventi, con monitoraggio attento dei loro riscontri.

Ebbene, a margine delle osservazioni effettuate, ai partecipanti è stato domandato cosa avessero ricordato di tali eventi: gli esperti dell’Università di Warwick avrebbero quindi constatato che circa la metà del campione avrebbe ricordato tali accadimenti come se in realtà fossero accaduti.

Sulla base degli elementi così conseguiti, la deduzione è stata immediata. Il team di ricercatori universitari ha infatti concluso che può effettivamente essere molto difficile poter determinare quando una persona sta ricordando degli eventi effettivamente avvenuti nel passato o se, al contrario, stia ricordando degli episodi mai avvenuti.

Con simili spunti, i ricercatori hanno annunciato ulteriori approfondimenti delle valutazioni finora effettuate, nella convinzione che sia dunque possibile affinare ulteriormente le ricerche per il momento formalizzate. Continueremo a tenervi aggiornati sui prossimi interventi condotti su tale filone di analisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *